“Ti sento ogni notte” di Maida Bovolenta

E’ con enorme gioia che vi presento il mio secondogenito,  questa volta è stato un parto podalico. Ho messo ogni forza, tempo e, soprattutto, amore che avessi a disposizione per portarlo a termine, per dargli un senso.
L’ idea è nata una sera sul tardi, nel mese di settembre, durante una chiacchierata con un amico e, tra una parola e l’altra,  mi è venuto in mente il titolo, da quel momento in poi, giorno dopo giorno, il “feto” è cresciuto. Dopo aver scelto la città di ambientazione, Dublino, ho incominciato a leggere tantissimi libri, recensioni su google di persone che l’avevano visitata, chiedendo anche ad amici che ci sono stati il perché l’amassero così tanto, fino a che, piano piano, ho iniziato a farla mia, come se ci fossi stata per davvero. Ho scritto di giorno e di notte, sacrificando uscite e contatti, blog compreso, mettendo per la prima volta me stessa al primo posto e la felicità è stata scoprire che le persone a me più care abbiano capito questo mio prendermi del tempo.
Non so se, alla fine,  ho fatto un bel lavoro, so che, nel momento in cui ho consegnato il tutto al fantastico team di ManoscrittiEbook Edizioni, che non finirò mai di ringraziare per la professionalità e l’enorme pazienza, mi sono venuti a mancare i due protagonisti. Quando scrivi si crea una magia, puoi far fare ai personaggi quello che vuoi, e, considerati alcuni momenti difficili negli ultimi mesi, ho avuto l’impressione che stesse per  diventare un thriller, allora mi sono fermata, mi sono domandata chi fossi perché, alla fine, ognuno, nella scrittura, così come nel rapporto con gli altri, mette quello che è, quello che sente. Così è diventato un horror, no, sto scherzando. È diventata una storia. Con dentro tanta vita.

DESCRIZIONE

Nell’atmosfera magica di Dublino, dove la musica domina e gli antichi palazzi medioevali convivono con gli innumerevoli e coloratissimi pub, ci sono due cuori, due anime perse, che vagano tra i ciottoli in mezzo agli artisti di strada, trascinando un vuoto interiore, fatto di domande a cui non riescono a dare risposta. Il loro habitat naturale è la notte, quando le luci della città si spengono e il buio nasconde ogni imperfezione. L’inferno dantesco della routine giornaliera diventa il loro giardino zen. E il cuore, che nella desolazione rallenta il ritmo fino a non sentire più nulla, ritorna finalmente a battere. Per stupore, per commozione, per gioia, fino a quando sentire diventa la vera salvezza.

È una storia d’amore? È una storia di riscatto? È semplicemente una storia.

 

Per chiunque fosse interessato lo può trovare qui

Annunci

108 pensieri riguardo ““Ti sento ogni notte” di Maida Bovolenta

  1. Complimenti. Si capisce molto bene che in questa avventura ci hai messo tutta te stessa e sono certo che i lettori riusciranno a cogliere questo aspetto di genuina spontaneità che costituisce sempre un ingrediente indispensabile per arrivare al cuore delle persone 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Anche io lo acquisterò ma dopo il trasloco perché sto al verde e lo dico onestamente….. ho speso un botto ma lo comprerò perché mi piace già da matti e cazzarola se scrivi bene… già lo sapevo ma un libro è ben altra cosa!!! Complimenti di cuore perché questo genere di obiettivo raggiunto sono linfa vitale e tu ci sei riuscita! Che brava♥️

    Piace a 1 persona

      1. Io il tuo lo inzio stasera. E non vedo l’ora…ERA ORA AGGIUNGO..onestamente non so…è uscito il cartaceo e credo sia proprio un problema di evasione e invio…per l’ebook ci vorranno ancora due mesetti…in bocca a lupo per il tuo e conoscendo l’autore …sarà un momento di lettura intenso e ricco di colori e dettagli…

        Piace a 1 persona

        1. Ho iniziato e devo ammettere che come sempre ciò che scrivi …è molto molto intrigante…la parte narrativa poi è sempre cosi ben allestita da prenderti..e trascinarti….sei sempre molto brava e delicata nella struttura dele tue opere che bisognerebbe non smettere mai di leggere…e siamo solo all’ inizio…bravissima

          Piace a 1 persona

  3. Appena è venuta a mia conoscenza la notizia, mi sono precipitato a leggerlo e finirlo, perché le storie vanno assaporate in una volta sola, altrimenti svanisce ogni magia.
    Una bellissima storia della buona notte. Leggerlo magari in compagnia o da soli, in una giornata tempestosa e pazzerella come quelle di marzo, magari dopo essersi coccolati con qualcosa di “zuccherosamente” dolce, finendo il pasto con i pensieri di questa bravissima autrice.
    Ovviamente la critica te la riserverò in privato.
    A tutti gli altri, leggetela!

    Piace a 1 persona

      1. E fai bene, l’importante è che ti soddisfi, il resto poi… quel che sarà sarà… per lo meno io la penso così… in fondo i gusti non possono e non potranno mai esser tutti uguali, ma fare quel che ci soddisfa è per noi più importante

        Piace a 1 persona

  4. Carissima Cuore è una gioia apprendere del tuo secondogenito. Complimenti di cuore. So che sarà bellissimo, la tua scrittura conquista subito per originalità, contenuti e fluidità nel racconto. Sei molto brava. Meriti il meglio. Un caro abbraccio. Isabella

    Piace a 1 persona

  5. Mi sono permesso, come ti annunciai, di fare una micro anteprima presentazione del tuo libro, che sto leggendo ma , sigh, sono indietro… imperdonabile, lo so. Il lavoro nobilita, e ammazza il tempo.

    Ti chiedo una cortesia, a parte il brano degli U2, che citerò domani, quale altro pezzo musicale vorresti associare al tuo libro, e che cosa sentivi, pensavi, mentre lo scrivevi, anzi mentre lo correggevi! Sono curiosissimo..

    Piace a 1 persona

  6. complimenti per l’idea: Dublino è una città che mi sono goduto dall’inizio alla fine, di Pub in Pub, in cerca di negozi di vinile e di angoli caratteristici. Veramente particolare… tra l’altro proprio in questi giorni sto ascoltando una band di giovani esordienti proprio di questa città, con testi ambientati proprio nei suoi luoghi. Bene, penso che leggerò il libro (!!!)

    Piace a 1 persona

  7. Sembra una storia bellissima e appassionante e Dublino, patria degli U2 è sulla mia lista dei desideri. Proverò a vedere se si riesce a scaricare almeno la versione Kindle ma qui in Svizzera non abbiamo ancora la possibilità di acquistare da Amazon (manco fossimo nel terzo mondo)

    Piace a 1 persona

      1. Bono secondo me ha la voce più sexy di tuo il panorama musicale. Non so dirti se siamo più evoluti o meno ma so che comandare online può riservare sgradevoli sorprese per i dazi doganali. Per fortuna la versione Kindle non deve attraversare la dogana 🛃😉

        Piace a 1 persona

  8. Eccomi!
    Acquistato, letto e ora preparo un commento che posterò credo domani sul mio blog e su Amazon ^_^
    Intanto, per il momento ti faccio i miei complimenti… anche a me mancheranno i protagonisti… chissà se un giorno ne vorrai raccontare qualche altro pezzetto di vita 😉

    Piace a 1 persona

      1. ed è giusto che sia così!
        Avanti a chi tocca…
        Piace anche a me diversificare ^_^
        te ne accorgerai leggendomi, quando potrai, senza fretta, senza ansia ❤
        baci
        ps: anch'io ho in mente di leggere anche l'altro tuo libro… entro agosto sicuro 🙂

        Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...