Naʻaupō

La luce, posizionata davanti al mio viso, mira come un cecchino israeliano i miei occhi costringendomi a tenerli chiusi. Vigliacco.
Il letto è scomodo, rigido, freddo. Le tende oscurate. La mia bocca è spalancata, bloccata. Al collo una catena. Socchiudo un occhio e lo vedo che mi guardi, hai il volto mascherato ma lo so che sei tu. Ti riconoscerei ovunque.
Mi metti le mani in bocca per secondi che diventano minuti e poi ore, ti piace, lo so, ne conosci ogni particolare. Non mi tocchi da nessuna altra parte.
Inizi a parlare sapendo perfettamente che non ti posso rispondere, come potrei in questo stato? È per quello che lo fai, perché sai che io non posso ribattere, non posso dire la mia, non posso dirti che hai torto, darti contro, mi rendi muta e il tuo ego sale alle stelle a vedermi così, inerme. Avevo paura già prima di entrare, sesto senso? Era tutto programmato, ti avevo cercato io, ti avevo scelto.
Mi piace quello che mi fai? No, non mi piace e tu lo sai perfettamente, la tua fortuna è che poi io dimentico fino a quando ritorno ad aver bisogno di te. Non smetterò mai di avere bisogno di te, di cercarti, di volerti e tu lo sai quante volte ho cercato di fuggire da questa prigione.
Ed eccomi ancora qui, vorrei dormire, vorrei scappare, ma tu mi impedisci ogni uscita, blocchi ogni possibilità di movimento.
Continui a parlare, sei bravo, sei il migliore, lo ripeti fino alla sfinimento. Cerco di fermarti con una mano quando la sofferenza diventa insopportabile, tu ti blocchi, un attimo di estremo pietismo, mi dici la solita battuta sessista e poi prosegui, in fondo, lo sai anche tu che tornerò sempre. Il mio carattere mi ha sempre portata a fidarmi degli esseri umani, uomini o donne , non ho mai fatto differenze, ho creduto a parole, consigli, promesse. Perchè qualcuno avrebbe mai dovuto ferirmi? Volontariamente, poi. Ma tu l’hai fatto e la ferita non smette di sanguinare. Mi liberi e riesco a sputare. Sogghigni.  Quando tutto è finito mi aiuti a ricompormi e poi, sfrontatamente, mi chiedi dei soldi. Sorriderei, ma il dolore è ancora troppo presente, mi hai fatto male e dovrei pure pagarti per questo?
Mi giro e cerco di andarmene, ma  mi fermi e mi consegni un fogliettino. Il prossimo appuntamento, tra una settimana. Questa volta sei stato tu a decidere e mi indispone il tuo atteggiamento. Eppure ti avevo detto che volevo fare tutto in una volta sola.
Ma hai preso solo l’impronta e dovrò tornare per rimettere la capsula.
Fanculo dentista.

 

130 pensieri riguardo “Naʻaupō

    1. Utilizzare il protossido di azoto in Italia è abbastanza pericoloso. Loro fanno prima ma si tratta comunque di assunzione di un gas potenzialmente dannoso per l’organismo. Come anche l’anestetico che iniettano.
      Personalmente, per una volta la carie me la sono fatta fare senza trattamento. A parte il dolore alla fine diventava tutto più fluido con la respirazione.
      Provare per credere diceva qualcuno in una pubblicità! 😛

      Piace a 1 persona

        1. Diciamo che lei si proseguiva a trapanare senza manco pensarci. Io mi adattai e ogni tanto saltavo in aria quando colpiva il nervo. Quando accadeva mi diceva di stare fermo che doveva lavorare, e così sopportai con profondi respiri. Non mi fidavo molto dell’anestesia, non sapevo se ce l’avesse di buona qualità o meno, così la feci proseguire. Durò il tutto per circa una o due ore e mezzo. Giù di lì. 🙂

          Piace a 1 persona

  1. Avevo capito appena hai accennato alle sue parole mentre tu impossibilitata a parlare lo maledicevi. Era il tuo dentista misogino.
    Divertente. Ricordati sempre che chi fa i denti agli altri prima o poi dovrà subirli da qualcun altro e spesso è più infame di lui. 😉
    Così sorriderai con più gusto la prossima volta che mostrerà i suoi denti mentre prende in giro le donne altrui. 😉

    Magari potrai usarla come battuta a termine del trattamento. “Dottore a lei chi le rifà i denti quando ne ha bisogno?”
    E vedi come si evolve la situazione. Da ciò che risponderà vedrai sul suo viso il sorriso che diventa mano a mano più cupo, sarà più serio e il tono della sua voce cambierà visibilmente. 😉

    Piace a 1 persona

  2. Fiuuuuu! Cuore, che spavento iniziale. Avrei voluto dirti, a inizio/ metà racconto ‘ma non posso credere sia autobiografico!’….. bellissimo!!! 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂👏👏👏👏👏👏👏👏👏💋

    Piace a 1 persona

  3. L’hai fatta sotto al naso a parecchi a leggere i commenti! Brava. Io invece…pure! 😂
    Sarà che anche pecco (sarà un peccato?) di quell’ingenuità verso il genere umano, ma l’ultima riga di saluto colorito all’aguzzino dei denti ha avuto l’effetto del velo del Tenpio di Gerusalemme squarciatosi all’improvviso.
    Ho riso di gusto.
    La mia dentista (grazie a Dio in questo caso non è necessaria l’applicazione delle “quote rosa” pure alle parole) è una santa donna. Così attenta che la definirei amorevole. Mi ha soccorso in situazioni di dolore da impazzire.
    Persona e professionista rara nella mia esperienza. Cambia dentista! 😂😂😂😂

    Piace a 1 persona

    1. Potrei andare dal più bravo del mondo ma nulla cambierebbe. Ho un po’, ma davvero poca eh, di paura. L’ho scritto in un commento in su, non lo saluto nemmeno quando entro, solo un cenno quando vado via.
      Ma lui mi conosce da anni e sorride.
      Felice di averti fregato 😜

      Piace a 1 persona

      1. Ottimamente!
        Letto in fretta la prima volta per arrivare al finale che sospettavo essere a sorpresa… ma la mia è una deformazione (non)professionale.
        Poi riletto con calma e gustato appieno.
        Promossa 😉

        Ho visualizzato Steve Martin in Little Shop of Horrors… se non l’hai visto, vedilo!

        Piace a 1 persona

  4. Cribbio!!!
    Ci son cascata in pieno.
    Pensavo fosse un racconto da non dormire poi stanotte dalla paura!!!
    Bella furba 😏.
    Mi avevi quasi fregata!
    Comunque io odio il dentista.
    Ho rimandato la pulizia del tartaro .
    Ci devo andare.
    Ho una fifa del diavolo.
    Gli ho detto di spararmi un po’ di Lidocaina spray, ma ridendo mi ha detto Ma Dina, dai! Per l’amor del cielo. È solo una pulizia.”
    Col fico stra secco.
    Ho proprio il terrore. ☺️.
    Beh, comunque complimenti per il racconto.
    Mi è piaciuto tanto!
    Bentornata. Mi piace leggerti❤️❤️❤️.
    Buonanotte .
    Ti abbraccio forte💫😘

    Piace a 1 persona

    1. Felice di averti fregata 😃
      Io ci devo andare la settimana prossima e sto male da due.
      Lo prego di farmi tutto in una volta sola, ma lui non mi ascolta, è cattivo 😅
      Grazie di ❤️
      Un abbraccio e buona notte a te 😘

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...