“La scoperta del vero amore” di Laura Rocca

Ho finito di leggere questo libro circa un mese fa, ma non pensavo di fare una recensione perché tratta del solito cliché su l’amore, tanto ambito ma non corrisposto e, come base, il fatto che, se cambiamo, abbiamo buone possibilità che il soggetto del nostro desiderio possa ravvedersi. Sarà che sono disincantata e che al vero amore io creda ben poco, ma se ti piaccio prendi il pacchetto completo di pregi e difetti. Ho, comunque, deciso di parlarvene perché è una favola scritta in modo leggero e scorrevole, anche se spesso dispersiva e troppo lunga, di quelle che puoi leggere sotto all’ombrellone e che, in più punti, ti strappa un sorriso. Ma, soprattutto, perché un po’ di sana autocritica può solamente farci vivere bene, con noi stessi e, di conseguenza, con gli altri.

 

SINOSSI

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

1 gennaio 2016

Caro diario,

perché faccio questa cosa idiota? Ah sì… Durante una delle mie serate dell’autocommiserazione, ho ingurgitato un pacco di biscotti ultra large, quelli con gocce di cioccolato, i migliori. Poi l’istinto suicida mi ha spinto a salire sulla bilancia ed è stata la fine. Mi sono abbarbicata sul letto e ho preso il telecomando: volevo solo spegnere il cervello. Proprio in quel momento è apparso l’intelligentissimo programma che mi ha dato questa idea.

«Sei infelice? Vorresti cambiare la tua vita?», ha detto il presentatore come se si stesse rivolgendo a me. «Scrivi i tuoi obiettivi su un diario, le tue aspirazioni, cosa ti piace e ciò che detesti. Tutto diverrà più semplice e concreto. Riprendi in mano la tua vita!».

Ma torniamo a noi.

Mi chiamo Cat e ho ventisette anni, ma tu queste cose le sai già.

Quali sono i miei obiettivi?

Sembra una di quelle domande dementi che ti fanno ai colloqui di lavoro. Diciamo che al momento ho delle vane speranze: desidero qualche novità, qualche sorpresa che dia una svolta alla mia vita. Tanto so che a dicembre sarò qui ad augurarmi le stesse cose, e non ti odierò per aver riposto male le mie speranze.

Nel frattempo, però, ti prego, ti scongiuro, ti supplico: fammi svegliare con il corpo di Eva Herzigová. Compi il miracolo! Se proprio non puoi trasformarmi in una supermodella, fa’ almeno che il mio lavoro torni a rendermi felice e non sia una continua frustrazione.

In caso fossi colto da una generosità fuori dal normale, regalami lui, l’unico uomo di cui sia mai stata innamorata: Eli. Puoi anche impacchettarlo se vuoi; in realtà non sono una persona pretenziosa, quindi va bene anche senza fiocco. Vedi tu, insomma.

“Cosa cavolo sto scrivendo?”.

Credo che questa prima pagina si concluderà qui, forse anche il diario.

Che esperimento inutile…

RECENSIONE 

A te che stai leggendo.

Sogna, credi, spera, impegnati, sogna ancora, credici di più, sbaglia, piangi, fallisci e riprendi da zero. Se lo vuoi davvero, ce la farai. 

Cat, ha 27 anni, è editor per una famosa casa editrice londinese e divide il suo ufficio con Eli, 30 anni, ufficialmente un grafico qualunque, ma che esprime, sotto uno pseudonimo, il suo magistrale talento disegnando le locandine di film molto importanti.

I due non potrebbero essere più che agli antipodi, lui bello e solare, lei con qualche kg in più (tanto da autodefinirsi balena e bidone) e un carattere che valutare come scontroso è riduttivo, ma che è anche la sua unica arma per difendersi da ciò che prova per lui. Lo considera uno stronzo donnaiolo, un bastardo senza cuore, e non si lascia sfuggire mai l’opportunità per rispondergli in modo scortese e stizzito.

Cat patisce i chili in più, si sente una nullità nei confronti delle altre donne, indossa abiti scuri e sformati ed è convinta che tutti la prendano in giro. La sua fragilità non fa che diminuire, come la stima già precaria in sé stessa, “grazie” anche ad una pseudo amica ed una madre che non perdono mai l’occasione per scoraggiarla e sminuirla.

La loro vita in ufficio trascorre tra le battute acide di lei, i gesti carini di lui e il loro “momento culturale”, brevi attimi in cui, insieme, prendono in giro i testi dozzinali che lei ha l’arduo compito di correggere.

Un evento importante, un fidanzamento improvviso, una tragica perdita, ed una nuova amicizia le daranno lo spunto per iscriversi in palestra, iniziare una dieta sana e prendersi finalmente cura di sé stessa. Con i chili in meno riuscirà ad aprire gli occhi su suoi pregiudizi e, abbassando le difese, anche Eli riuscirà a vedere le sue debolezze.

Ci sarà un lieto fine? Ma, soprattutto, le insicurezze diventeranno sicurezze? Ai lettori l’ardua sentenza.

“Oggi ho finalmente capito: non sono le novità a regalare cambiamenti, ma è l’esatto opposto. Per ottenere ciò che si desidera, ciò che fa stare bene, ciò per cui vale la pena vivere, bisogna rimboccarsi le maniche e tirare fuori le unghie. Sbagliare è provare a fare qualcosa di diverso, non fermarsi davanti alla paura, alla sensazione di non essere abbastanza capaci o pronti. L’errore è vita”.

In vendita a 17,16 euro in Copertina flessibile e 2,99 euro in Formato Kindle (prezzi Amazon)

 

 

 

53 pensieri riguardo ““La scoperta del vero amore” di Laura Rocca

  1. sempre ste unghie, ma se una volta tanto bastasse tendere la mano agli altri ? scusami la tua recensione è perfetta, forse anche il libro, sono io che giro su un pianeta dove mio padre amava fare del bene e ora vedo solo unghie e arraffamenti personali. Può esistere di meglio ?

    Piace a 1 persona

      1. E poi le pubblichiamo in un libro intitolato “Storie a rotelle di due mangiatrici di gelati”, che avrà un successo cosmico e noi diventeremo ricche e famose, e andremo a vivere su un pianeta con flora fauna senza cemento. E gelati.

        Piace a 3 people

  2. In effetti la copertina non attrae per niente.
    Cribbio!
    Il genere non è il mio.
    Ammiro la tua onestà. Come dovrebbe essere quella di un professionista del settore, quale tu, ormai, potresti essere.
    Sì, decisamente.
    Un abbraccio semi-notturno ( sig, sono ancora reperibile. Spero che tu mi porti nuovamente fortuna😉).
    Notte💫😘

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...