L’appuntamento

Fa un caldo pazzesco, la mia pressione è ai minimi storici, ma non potevo assolutamente rimandare. È  troppo importante.

All’interno i condizionatori cercano di fare del loro meglio, le  persone compensano sventolando delle riviste.

Aspetto il mio turno.

L’attesa ha diverse sfaccettature, ma io non riesco a trovarne una sola di positiva. Se si può perdere tutto in un secondo, é così sbagliato volere tutto subito? Ci si adegua, la vita te lo impone, ma, a volte, è veramente sfiancante.

Ci guardiamo, il tuo sguardo è spesso più insistente e confuso.
Un po’ lo reggo, poi devio il  mio.

È sempre così e sorridere non è facile. Ci provo, a volte ci provo.
Non è facile fare finta di nulla.
Siamo lì per lo stesso dannato motivo, eppure la tua domanda è sempre la stessa.
Aspettiamo.
Il tuo sguardo è sempre turbato.
Poi chiamano il mio nome.
La tua espressione cambia.
Mia mamma mi passa la cartellina ed entro.
Dopo toccherà a te.
Esco e mi prenoto per il prossimo appuntamento. L’ultimo.

Ricomincia un’altra attesa, da ingannare, da sopportare, a cui è impossibile non pensare.

Annunci

72 pensieri riguardo “L’appuntamento

  1. La foto.. Rende perfettamente l’idea del momento. Guardare di fronte e vedere lo stesso guardo che non ha bisogno di parole e sapere di essere lì per lo stesso motivo non è un conforto. Non ci si sente meglio sapere di stare nella stessa barca. Avere il tuo qualcuno a fianco per condividere… Ma ci si sente comunque soli e sapere che anche quel qualcuno o quello di fronte si sente dannatamente sperduto e solo. Ci si sente solo tutti e sempre in ogni ambulatorio, nel proprio ambulatorio. Esci. Riprendi appuntamento, riprogrammi lo stesso programma. Poi esci. L’aria ti fa sentire un po’ libero e meno solo. E poi guardi il tuo qualcuno e continui perché l’unica alternativa è quella e va bene così. A continuare ti senti meno solo. Anche ad avere condiviso quella solitudine. Un abbraccio forte.

    Liked by 3 people

    1. La domanda in quel particolare sguardo, è solo una: sarà la madre o la figlia già sfigata? Ci starebbe bene un vaffanculo. Fortunatamente, almeno questo, me lo lascio scivolare di dosso.
      Grazie per le tue parole, abbraccio a te ❤️
      Veloce..

      Mi piace

  2. Aspettiamo con te! A volte non resta altro da fare… passiamo più della metà della nostra vita ad aspettare… ci riempiamo e ci riempiono di aspettative… e quando arriva il nistro turno… si sgonfia tutto come un palloncino forato. Una abbraccio forte carissima 🤗

    Liked by 1 persona

  3. Il tempo, la vita è breve, e il sorriso più bello è quello di un orologio. La tua tenacia è un modello da seguire. Ok, ci sono momenti in cui sembra spegnersi tutto, ma non succede. Al di là delle percezioni, lottare contro la vita è inutile, vince sempre lei. Ed è un bene, perché sa mostrarci cose straordinarie. Come te.

    Liked by 2 people

      1. Tutto Ok.. tutto Ok…tutto Ok.:))
        Ercole… sotto le colonne♥
        Che arrivasse un po di fresco e che cavolo.
        Stiammo raschiando ke riserve :))
        Neanche il condizionatore ce la fa più.
        Bacioni carissima…felice giornata.. basta un tuo sorriso :))♥

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...