“Zucchero, miele e veleno” di Paola Manusia.

Ciao a tutti, eccomi qui alle prese con la mia rubrica “Quando il follower è uno scrittore”. In realtà non l’ho creata per davvero, avrei dovuto farlo sin dall’inizio, pazienza.

Oggi è il turno del libro di Paola, perdonami per averti fatta aspettare così tanto!

Per il resto, lo sapete tutti, o meglio, lo sa chi legge i miei articoli. Non sono capace a scrivere le recensioni, non sarò mai così descrittiva e professionale come quelle tre istigatrici di Canti delle balene. Ma adesso, bando alle ciance, c’è un libro che aspetta di essere recensito. Siete pronti?

Copertina

ZUCCHERO

Descrizione

Marta Phipps, colta dal desiderio di cambiare la sua vita, lascia Londra per trasferirsi in un paesino di sole seicento anime. Le sofferenze e le delusioni affettive che hanno macerato a lungo nel suo cuore, la porteranno a compiere lenti cambiamenti che la rinvigoriranno inaspettatamente. Saranno le nuove amicizie e un lavoro improvviso, gli elementi responsabili di un’esistenza rinnovata. Le atmosfere, uniche e suggestive, guideranno il suo intero percorso saziando per sempre i suoi occhi inizialmente vuoti e stanchi. Un mondo che si anima pagina dopo pagina, accompagnando il lettore in una fantastica risalita verso la pienezza e il completamento del vivere semplice.

Recensione

Marta, la protagonista, lascia Londra per un paesino più tranquillo, immerso nel verde, quasi isolato dal mondo, nella speranza di avere la fortuna di trovare veramente un po’ di pace e tranquillità, portando con sé pochi beni materiali. In fondo non le serve nient’altro. Inizialmente la sua scelta spiazza le amiche/sorelle che non la comprendono fino in fondo, ” Perché lasciare Londra per un paesino sperduto nel nulla?” ma Marta sa che LA FELICITÀ STA BEN OLTRE I CONFINI DELLA RAGIONE.

Inizia, così, una vita diversa, con nuovi collaboratori, con un lavoro completamente differente dal precedente, ma che affronta con severo impegno. Ed ecco che “la vedi” mettersi ad osservare il mondo dei volatili con binocolo stivali e mantella mimetica. In queste sue perlustrazioni , la vegetazione viene descritta in modo esemplare, con dovizia di particolari, nulla viene tralasciato, tanto che ti sembra di vedere, appunto, i tramonti che descrive, di sentire il profumo dell’erba, sentendoti completamente parte della storia e non solo  una semplice lettrice.

Sei con Marta quando non esita a tornare a casa dall’amica ammalata e anziana fino a dimostrarle tutto il suo affetto portandola a vivere con sé, accudendola come una figlia amorevole, affetto che l’amica ricambia con pranzetti sfiziosi e parole di conforto. Sei con Marta quando sfreccia per le vie con il suo sidecar, e gioisci  con lei quando l’amicizia supera lo scetticismo.

Parallelamente un’altra storia, il suo nuovo caporedattore si reca in un paesino a 300 km da Bilbury per incontrare un vecchietto con capacità impensate. Unendo le loro menti arriveranno a creare  un progetto che coinvolgerà tutta la nuova redazione e che insegnerà a Marta a guardare oltre le apparenze, riuscendo a trovare sempre più gratificazione nel suo nuovo lavoro SE IN UN PRIMO MOMENTO L’IDEA NON È ASSURDA, ALLORA NON C’è NESSUNA SPERANZA CHE SI REALIZZI. E, così, le vicende cambiano ancora, con lo scandire del tempo e delle stagioni, dagli scritti sui pesci pescati e cotti, all’osservazione dei volatili, fino ad arrivare al mondo del surreale.

Coraggio, sacrifici e forze invisibili, la porteranno a trovare quello che cercava da tempo, sicurezza in sé stessa e un cuore più leggero. E, finalmente, anche un delicato, ma inevitabile, distacco, da chi le aveva fatto più male.

Zucchero, miele e veleno diventano, così, nel libro, “sinonimi” di amicizia, condivisione, distacco per rinascere.

Concludo con la sua stessa citazione:

“Non è mai troppo tardi, non voltarti non c’è più nulla in attesa d’esser trovato. La tua ombra non ti deve procedere, ti ostacola ancora prima di cominciare. Questo libro che non hai mai letto è già abbondantemente concluso come un satellite impazzito che si è perso dietro la luna. Non dire mai che è troppo tardi per prenderti cura del tuo cuore. Cammina, aumenta il ritmo, scavalca ogni muro e cancello, nessuno ti tirerà giù. Ti sei persa per essere ritrovata. Il fiume non si arresta mai, siamo alte nuvole, siamo il mare più profondo. Non dire mai che è troppo tardi per prenderti cura del tuo cuore. B.G.”.

Non conosco bene Paola, ma da quel poco che posso intuire di lei, attraverso quello che scrive nel suo blog, Marta le assomiglia molto. Entrambe con un vissuto difficile da raccontare ma che viene trattato con la giusta dose di consapevolezza, senza mai cadere nella facile lamentela; entrambe sognatrici ma con i piedi ben piantati per terra; entrambe all’inizio diffidenti ma capaci di buttarsi da un burrone, se fosse necessario, per salvare un’amica… e una vita.

Non mi resta che consigliarvi questo libro, vi farà riflettere e, magari, chi lo sa, vi potrebbe aiutare a decidere e spronarvi a fare quella cosa, sognata, folle, per gli altri senza senso, a cui da tempo pensate. Potrebbe davvero valerne la pena.

Grazie Paola!

In vendita su Amazon in formato Kindle al prezzo di 5,99 euro.

( Qui la recensione di Paola)

 

 

Annunci

27 pensieri riguardo ““Zucchero, miele e veleno” di Paola Manusia.

  1. Lo sto leggendo.
    È entusiasmante e ti porta in posti lontani. Paola, poi, ha la facoltà di descrivere i personaggi e gli ambienti nei quali si svolge il racconto, con ricchezza di particolari e grande sensibilità.
    Buona giornata🌸

    Liked by 1 persona

  2. Scrivo qui con un filo di imbarazzo trattandosi del mio libro. Hai scritto una recensione degna d’essere aggettivata tale. Io che L’ho prodotto mi sono persa nelle tue descrizioni e posso dirti che hai messo a fuoco tutti i punti focali del mio racconto romanzato. Hai colto il messaggio universale aperto a chiunque: mai smettere di procedere nella propria esistenza nonostante tutto, delusioni, dolori e sofferenze. Aprire la mente come hai detto tu, cogliere cose inaspettate senza eccedere nella preoccupazione. La vita è un susseguirsi di cose che capitano e se si ha la voglia e il coraggio di valicare confini più ardui, ecco che tutto scorre. Non potevi meglio recensire e x tal motivo ti suggerisco di farlo x tutti coloro che come me onorano la tua presenza. Ti ringrazio di cuore….sposando il tuo Cuoreruotante che nomina la tua piccola casa virtuale che mi ha ospitata con tanto entusiasmo. Un abbraccio. Paola.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Paola, grazie a Te..io di mio ho solo letto, a te è stato il compito di trasmettere e ci sei riuscita in pieno!
      I tuoi insegnamenti procedono anche nel tuo commento..che non è finito in spam 🎉😍
      Ho recensito altri libri dei nostri amici, l’arte va premiata e raccontata.
      Non smettere mai di scrivere!
      Un abbraccio ❤️

      Mi piace

  3. Dalla tua descrizione mi sembra il libro ideale per ognuno di noi.Mai pensare di essere arrivati…l’orizzonte ci spinge a continuare
    In questo periodo sto leggendo il libro di Laura….
    Ciao cuoricino bello,ti auguro tante belle cose
    Abbracci grandi♥

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...