La sensualità può viaggiare su due ruote

Poco tempo fa mi è capitato di leggere questa serie di articoli che parlano del boudoir disability, uno shooting fotografico ideato per porre l’attenzione sulla sensualità che ogni donna possiede, al di là di ogni tipo di disabilità.   

Il progetto è nato da un’idea di  Valentina Tomirotti (autrice del blog Pepitosa) e realizzato grazie all’aiuto di Micaela Zuliani, fotografa di Portrait de Femme . Insieme ad altre donne hanno creato un calendario benefico in pdf, il cui ricavato verrà interamente devoluto all’ Associazione : Fondazione Mantovani Castorina Onlus : http://www.fmc-onlus.org (per poterlo acquistare bisogna inviare una mail a info@portraitdefemme.it con oggetto: calendario benefico). Il prezzo è di 5 euro.

Ma cosa è la bellezza? E, soprattutto, può far rima con sensualità e sessualità?

A 13-14 anni lottavi contro dei brufoli a volte grandi come dei crateri, odiando spesso il tuo corpo perché non era magro (o formoso) secondo i canoni gestiti dalla moda che decretava, malefica, ciò che era bello e ciò che non lo era, ma è soltanto con l’età della coscienza e della ragione (diversa per ognuno di noi) che inizi a prendere confidenza con il tuo corpo riuscendolo ad apprezzare,  pregi e difetti compresi, a coccolare, a modificare quel tanto che basta per piacere a te prima di tutto, perché se non piaci a te stessa sarà difficile piacere  ad altri.

L’accettazione di sé non è mai un percorso facile, anzi è quasi sempre in salita , ma è solo attraverso gli ostacoli che si trova la forza di amarsi, creando la propria unicità e personalità.   Non importa quante cicatrici, visibili ed invisibili,  tu possa avere, neanche quante ne verranno, non importa che tu sia bionda o mora, conta che tu sia felice perchè la felicità, così come la sensualità, si trasmette. E seducente può essere un tono di voce, un modo di fare, uno sguardo, una risata, un’intelligenza sopraffina, un abbigliamento, o anche un insieme di elementi, che, combinati tra loro, possono far nascere un desiderio.

Il fascino può solo glorificare la bellezza, anche quando i difetti sono talmente difettosi che proprio non riesci a mandarli giù, mentre la bellezza fine a sè stessa e priva di fascino, resta incompleta e non trasmette nulla agli occhi di chi guarda.

Quando due persone sono reciprocamente attratte, la sessualità diventa bisogno, necessità. Allora anche quel corpo che appare semplicemente seduto su di una sedia può diventare bello, sexy e, perché no, anche una sfida.. troppo facile sapere che i capezzoli sono zone erogene, perchè anche le orecchie possono diventarlo e questo ce l’ha insegnato il film “Quasi amici”, tutto sta nella voglia di sperimentare, di mettersi in gioco, di avere voglia di farlo.. la fine non potrà che essere appagante per entrambi perchè quando si sta con la persona giusta ogni punto diventa G.

(Nel frattempo, con la foto postata in alto, mi sto preparando per il calendario del prossimo anno 😉 )

 

 

32 pensieri riguardo “La sensualità può viaggiare su due ruote

  1. Condivido ogni tua riga e lo sai. Eppure, non posso non pensare a quanto l’opinione altrui, nei momenti di fragilità, quelli in cui la felicità traballa, possa essere letale.
    C’è poco da fare: non conta quanti complimenti si ricevano, noi donne ci concentriamo sempre su quell’ unica offesa; non importa a quante persone piacciamo, noi sbattiamo sempre la testa, arrovellandoci sul perché non riusciamo a piacere all’unica persona a cui vorremmo piacere.
    Il rapporto col nostro corpo dipende dall’armonia con cui lo viviamo, giungendo ad un compromesso con ogni singola imperfezione. Ma l’incoraggiamento negli occhi di chi guarda, sicuramente agevola la salita. Volersi bene, quindi, ma anche circondarsi di persone che ci vogliano bene e, in ogni circostanza ci ricordino quanto siamo belle ❤

    Piace a 3 people

  2. Adoro leggerti!! Ma quanto mi piace quello che scrivi… e quanto lo condivido!! Non c’è una bellezza che si possa esaltare perchè ognuno di noi è un’opera d’arte unica che può piacere a molti o solo ad uno. E una volta che l’attrazione è reciproca non esistono barriere di nessun genere! Non esiste il fisico palestrato, la pancetta, la tartaruga, qualche ruga o le smagliature. Sei tu, piaci per come sei, indipendentemente dai tuoi pregi e i tuoi difetti. Un abbraccio

    Piace a 3 people

  3. Se non ci amiamo per prima noi…non possiamo aspettarci miracoli dagli altri.Con i miei “quasi”70″faccio girare ancora la cervicale a parecchi per strada :)io dritta per la mia strada …ovviamente contenta 🙂 l’orgoglio di essere donna fiera di se stessa e la più grande
    soddisfazione,da questo si puo avere tutto…anche un solo grande amore.
    Difetti…li sto ancora cercando…chissa forse con la vecchiaia 🙂
    Ciao cuoricino bello…sogni sereni♥

    Piace a 1 persona

  4. Col tempo ho sviluppato una teoria…che quanto più ci evolviamo e ci avviciniamo alla “sommità della vita e della conoscenza”, tanto più la strada è in salita. Perché siamo più forti e quindi mantenere cuore e sorriso in circostanze avverse è un esercizio da supereroi… io credo che tu lo sia e la tua bellezza (sotto tutti i punti di vista) sia fuori discussione… ciao cuore, un bacio soleggiato… 🙂

    Piace a 1 persona

  5. La sensualità è ‘cosa’ tutt’altro che semplice e credo vada ben oltre la semplice fisicità. Ridurla alla seplice perfezione fisica ( esiste? ) significa squalificarla a mero esercizio fisico per menti povere. 😊

    Piace a 1 persona

  6. Ben vengano queste manifestazioni di esaltazione della bellezza. Oggi finalmente si dà maggior risalto ad un aspetto che non riguarda semplicemente la fisiologia di un individuo ma alla particolare ricercatezza che quella persona mostra nell’apparirei senza censure. Censure intese come processi mentali atti a nascondere o occultare parti del proprio essere, che per scarso equilibrio evidenziano solo un lato e non la “figura intera”.
    Purtroppo il sito che hai linkato è stato chiuso, non è più attivo, ma ciò non esclude ad altri questa opportunità di documentare la propria adeguatezza in chiave realista.
    Ero titubante nel commentare, pensando che potesse apparire un intervento sessista o forse “troppo interessato” ma che dire di più, hai avuto coraggio nel dare il tuo contributo e a metterti in gioco.
    Mi ha colpito molto l’immagine proiettata sul televisore. Sembra un dipinto.
    Se posso permettermi concluderei con una battuta: “Adesso puoi respirare!” 😛

    Piace a 1 persona

    1. Peccato che il sito sia stato chiuso, io lo avevo trovato molto bello e autoironico.
      Molte persone non vanno oltre “le due ruote”, oppure, ancora peggio, le etichettano e diventano dei falsi moralisti.
      La foto è camuffata e dire che sembra un dipinto è un gran bel complimento. Grazie 😊

      Ps: aiuto, non ho capito la battuta 😅

      Piace a 1 persona

      1. Perché su “due ruote” la donna smette di esserlo?
        Smette di piacere?
        Siamo tutti falsi moralisti è insito in noi questo atteggiamento e solo attraverso una grande forza di volontà e spirito di mettersi in gioco che può in qualche maniera essere attenuato e cancellato dalle nostre vite. 🙂
        Sai che mi piacciono i particolari (ormai credo) dunque ogni elemento che si trova sullo sfondo mi attira. Il fatto che tu abbia dato l’effetto mosso è piacevole.

        P.S.: La battuta si riferiva all’azione che tutti compiamo nel trattenere il fiato per “sgonfiare” la pancia quando dobbiamo mostrare gli addominali. Il mio era un modo scherzoso di evidenziare questa tavola. 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...