Il nemico dentro

Siamo usciti qualche sera fa ed è stato, come sempre, unico. Premuroso, attento, gentile. Nel pub poca gente, karaoke assordante ma compagnia giusta. Finchè non è arrivata una sua ex in compagnia di un’amica e si sono sedute al nostro tavolo perchè… aveva sentito lui ed era venuta a salutarmi e a me sono girate le palle immediatamente. Ancora di più di quando, in macchina, gli era arrivata una telefonata da “Eleonora Taormina”. Ma lui, in fondo, è un tipo socievole..Al ritorno, in macchina, abbiamo parlato ancora tanto e..niente, nessun bacio, non gli piaccio da “quel” punto di vista. Punto a capo.

Punto a capo un cazzo. Perchè poi mi dice di scrivergli, che a lui fa tanto piacere, e in settimana usciamo a cena. Lui che non crede nell’amicizia tra uomo e donna. E, allora, io che ruolo avrei? Da ben 4 anni a questa parte? Sono un’opera di beneficenza da scaricare dal 740?

E se fosse “malato”?? Lo so..sto raschiando il fondo…

L’ho definito in tanti modi..stronzo, menefreghista, narcisista, bastardo..e, se invece, il suo comportamento, che mi devasta così tanto da farmi sentire imperfetta e sbagliata, fosse causato da altro? Ci stavo pensando da un po’ di tempo, ricollegando parole, eventi, assenze, in quel modo macchiavellico che solo una donna esaurita sa fare, quando poi ho provato a cercare su Internet, (ihghkj neyh zsrghm, non insulatemi.. vi leggo nel pensiero) e tante domande hanno trovato risposta.

Non datemi contro, dovete sentire il suo tono di voce, cantinelante..identico a quello che ha un mio carissimo amico,  autistico dalla nascita, che spesso mi chiama perché: “Oggi sono un po’ risentito perché al lavoro c’è stato un fraintendimento ..” e la telefonata procede come un monologo non scritto per più di mezz’ora. LUI ha lo stesso tono, il fiume di parole che mi entra nell’orecchio e mi fà addormentare, ed è inutile intervenire perchè non si placa.

Per convincervi  (mi) vi spiego meglio. I primi mesi messaggi a raffica, telefonate e uscite..per poi dileguarsi, inconsapevole (?) del soffrire altrui, ma pronto a ritornare nel suo momento di bisogno, ed essere di nuovo generoso, sensibile, affettuoso..fino all’ennesima sparizione…E così che si comporta l’uomo Aspe (ger)…una forma di autismo che porta questo tipo di persone ad agire così, a scappare se qualcosa non gli “torna”, e più li rincorri, più scappano.

Io sto male e mi chiedo se valga veramente la pena mettersi in gioco per un uomo privo di empatia, un uomo talvolta difficile altre speciale.

Io, impaziente e con l’autostima sotto le scarpe.

Io, che forte non sono ma  che già devo esserlo nel quotidiano.

Io, che altro non chiedo se non un pò di serenità duratura.

Io, che impazzisco nell’assenza e nella presenza.

la-tua-assenza-e-infinita-presenza

Annunci

149 pensieri riguardo “Il nemico dentro

  1. Ci sono persone che fanno sentire molto. Molto bene e anche molto male.
    Ne vale veramente la pena?
    Forse. O forse no. Forse lo scoprirai.
    Ma il tuo neurone impazzito è lì….. che tu lo voglia o no e che valga la pena o no.
    Lui pensa che valga la pena di tentare, credo.
    E quando senti molto male o molto bene, io ci sono sempre.
    ❤️

    Liked by 1 persona

  2. (Sto facendo un po’ di confusione con i commenti, quindi se trovi duplicazioni non ci fare caso).

    Qui la situazione è un po’ diversa: nei rapporti uomo/donna spesso non si accetta mai bene il fatto che “non gli piaci abbastanza”, soprattutto quando è sottolineato da baci mancati… (o da poche e piccole concessioni) e si crede spesso che sia solo questione di tempo.

    Magari non ci sono vere e proprie promesse, ma tanti “se accadrà”…

    Solitamente lo si percepisce, ma non lo si accetta mai… perchè in fondo è più la speranza che un sentimento. (Dico quello che ti prende tra il petto e lo stomaco e ti mette tutto in subbuglio)

    In quello che descrivo io invece, è nel campo delle passioni (per lo più artistiche) dove non hai solo promesse, ma c’è un vero e proprio “sesso di prospettive e attività”, ma poi quando arrivi al punto del grande salto, ecco che si irrigidiscono, e non sei più “conveniente”. Su di te non ci si investe, perchè non sei immediatamente produttivo di denaro.

    L’unica cosa che accomuna le due è l’inganno.

    Liked by 1 persona

  3. Non potrei mai darti contro. Sfido chiunque ad affermare di non aver mai vissuto una situazione simile alla tua, dove non si sa cosa si è né perché, ma va tutto bene fintanto che lui c’è. Solo una domanda: ma per caso è “il capricorno”?

    Liked by 1 persona

        1. In una parola: “compagnia”. Ci sono dei momenti in cui tutti e dico tutti sperimentano un rapporto, magari ci scappa un bacio o qualcosina di più. Ma spesso se tutto rimane sul vago è perché magari non gli piaci abbastanza per una relazione. Quindi è solo una piacevole compagnia. Poi quando ci si nega è perchè questa cosa alla lunga opprime per colpa della asimmetria di intenti.

          Liked by 2 people

        2. Io, ti assicuro, non sono una che hai mai pensato di piacere a qualcuno .. né prima dell’incidente e, sicuramente , neppure dopo. Lui di allusioni ne ha fatte tantissime nel corso di questa “amicizia “. Un bacio, al confronto , è nulla. Non serve. È l’andare e il venire che mi crea un profondo malessere, che mi destabilizza, che non mi dà pace.

          Liked by 1 persona

        3. Vabbè ci sei rimasta male. Comprensibilissimo, ti rode? Aricomprensibilissimo! Ma te la vuoi menare fino all’infinito? Metti tu i paletti, altrimenti la masochista sei tu

          Liked by 2 people

        4. Eh ma a volte non basta… se la hai davanti ti passano voglie e fantasie. Se la hai sempre in testa puoi appendere cuore e pirolo per un po’ almeno fin quando non ti passa.

          Mi piace

        1. Mi hai chiamata tesoro !! Fantastico ! I tutti i miei 44 anni non mi è mai capitato di incontrare una persona simile, quindi no..ciò che realmente è lo sto scoprendo solo da poco

          Mi piace

        2. Primo rif. il tipo che ti ha illuso anche se sei gnocca (presumo).
          Secondo rif. gli onanistici da tastiera che hanno rapporti interpersonali sul web.
          Terzo rif. il significato di “pirolo”

          Liked by 1 persona

        3. Ah poi il quarto riferimento: l’equivoco di Stardust Mamy che credevo mi avesse offerto un regno (ma quale e perchè ancora non ho capito) – o se avesse promesso qualcosa a te… vabbè vai a capire

          Liked by 1 persona

  4. A me pare tutto un bel casino. Uno che ti cerca e poi s’intreccia con le ex…ti porta a cena poi in macchina sereni e non ti tocca…O lo stani o lo molli. Te lo dico da maschietto. Poi vedi tu. Un abbraccio

    Liked by 2 people

  5. Troppo impaziente per leggere tutti i commenti, per cui è possibile che il mio sia qualcosa di già scritto.

    Mi sa che avevo commentato anche in precedenza, se il tipo è stato oggetto anche di altri post (come mi pare di capire). 4 anni …..praticamente un’eternità (il mio secondo matrimonio è durato meno, per capirci), se non siete andati oltre sino ad ora non accadrà più. Inutile negarlo o crearsi false aspettative.

    E veniamo al tema aspettative. Mi pare di capire che tu abbia riversato su di lui aspettative che sono state disattese, perché comunque non avevano fondamento. Discorsi ed allusioni non valgono nulla se non si desidera il contatto fisico, e questo accade da subito; certo può capitare che nel tempo ci attraggano persone che non lo avevano fatto da subito, ma è un evento tanto raro quanto che venga eletto un Papa nero.
    Certamente gli piace la tua compagnia, che ciò accada o meno se non abbia altre “distrazioni” non lo posso dire (non conoscendo tutti gli eventi), ma pare abbastanza probabile in considerazione dei periodi di sparizione. E comunque accade in tutte le amicizie che le frequentazioni abbiano andamento ondivago, mentre non accade nei rapporti di attrazione.
    Probabilmente non è ciò che vorresti sentirti dire, ma io sono politicamente scorretto e dico sempre il mio pensiero.

    Non dispenso mai consigli, ma ti dirò cosa ho fatto io in situazione analoga. Ho frequentato in amicizia per un po’, inizialmente in maniera più assidua, e poi visto che non esisteva altrettanto interesse per andare oltre ho diradato sino a mantenere solo dei contatti di cortesia.
    Inutile sprecare tempo ed energie.

    Liked by 1 persona

    1. Buongiorno Fedi, si hai ragione, si tratta sempre della solita persona..un bacio è nulla in confronto ad atteggiamenti e parole che spesso ha usato. Aspettative..troppe, ma non legate ad un contatto fisico a cui, una volta mi sono sottratta, ma ad un rapporto di amicizia che non ha coinvolto solo me, ma anche tutta la famiglia. Avevo chiuso la porta, murandola. È tornato lui, a causa di un lutto familiare, chiedendomi presenza. Non potevo sottrarmi, non sarei stata me stessa.. ed ora è sparito di nuovo, perso nelle sue distrazioni, come hai giustamente detto tu. E questo a me ha fatto molto male. Perdo tempo, energie e stabilità mentale.
      Grazie per il tuo commento, grazie di cuore.

      Mi piace

      1. Vedi, in fondo siamo tutti utilitaristi, e prendiamo – in un rapporto di amicizia come di amore – quanto ci serve. Però dobbiamo anche dare, e farlo senza sforzo.
        E non è questione di ricevere quanto si dia, ma che vi sia un equilibrio ….nelle megoziazioni si chiama “win win”, ovvero tutte le parti devono avere qualche vantaggio; se il rapporto è troppo squilibrato, e qualcuno prende quando gli serva e senza dare nulla in cambio, neppure la presenza, non può funzionare a lungo.

        Liked by 1 persona

        1. In effetti, come dicevi, 4 anni sono troppi..è masochismo..non è più tollerabile. Io posso darti 100 e tu 1 e a me va bene perchè sono fatta così. Ma se mi togli quel 1..non va più bene.

          Mi piace

      1. all’inizio è stato tutto molto bello, messaggi continui, voglia di condividere qualsiasi cosa, lui mi cercava in continuazione, era premuroso, attento, si accorgeva di ogni minimo camiamento di umore, di ogni nuvola che si affacciava nella mia testa, però non faceva mai quel passo in più, usciva da una lunga storia, non si sentiva pronto.
        Dopo un anno ho capito che anche se si fosse prima o poi sentito pronto non lo sarebbe stato con me.
        I messaggi si sono diradati, le conversazioni interminabili di persona o al telefono anche, le parole più banali, non mi diceva più nulla di sé, mentre prima “sei l’unica con cui riesco ad essere me stesso”. Così a fatica mi sono cercata di rassegnare, ma ognni qual volta ci provavo lui tornava come prima o quasi, Un elastico .
        ora da un po’ è di nuovo “lontano” , forse c’è qualcuna dicono le mie antenne, a me manca da morire e non sopravvivo affato:( cerco di respirare…
        Tu?

        Mi piace

        1. ..l’ho conosciuto 4 giorni dopo che la sua ragazza lo aveva lasciato, dopo 25 ANNI insieme, a causa dell’ennesimo tradimento..e così si è attaccato a me..30 sms al giorno e telefonate lunghissime..era così tanto spesso a casa mia da confondere anche i miei. In auto mi dedicava di continuo “sei fantastica ” di Pezzali..ero la cosa migliore che gli fosse mai capitata..tutto questo per 10 mesi..usciva anche con altre ma sperava di ritornare con la ex. Dopo ha iniziato ad andare e venire..più li cerchi e più si allontanano. Sono uomini che non troveranno, ne daranno, mai quiete. Tornerà..stanne certa, ma tu non ricaderci. Per fargli capire quello che fanno, devono essere trattati nello stesso modo.
          Fatti cercare, rispondi cortesemente, niente menate e poi sparisci finchè non ti ricerca di nuovo.
          E, quando sarai pronta, volta pagina.
          Io lo sto facendo..

          Liked by 1 persona

        2. ci proverò… i nostri mssaggi erano continui, dalla mattina appena sveglio alla sera prima di andare a dormire, durante la giornata eravamo insieme al lavoro, ma appena usciti ricominciava a scrivermi che ancora non ero arrivata alla macchina, poi ci sentivamo al telefono… difficile passare da questo al nulla completo, ma la volterò questa pagina prima o poi. Il probelam è che se non risolviamo qualcosa dentro di noi ricadremo sempre in questi rapporti s
          bilanciati

          Liked by 1 persona

        3. sì ma in modo molto formale, sembriamo due sconosciuti. Non è che abbiamo mai litigato, solo lui a un certo punto devono averlo rapito gli alieni e sostituito con uno che non sapeva che fino al giorno prima eravamo inseparabili 😉

          Liked by 1 persona

        4. forse ma me lo avrebe detto penso.. invece quando ci siamo conosciuti mi aveva parlato del fatto che lui si appassiona a qualcosa, che ne so un hobby , un oggetto, e per un po’ non fa altro, poi si stanca. Forse fa così anche con le persone..

          Liked by 1 persona

  6. Hanno già detto, non replico, e soprattutto tu sai, senza che tutti dicano.
    Quello che mi spiace è che magari ti perdi qualcos’altro perché distratta.
    Ti stancherai, ne sono certa. Un abbraccio 😊
    P.S.
    Un po’ ti invidio, il tuo cuore funziona ancora ❤

    Liked by 1 persona

  7. Si può decidere di continuare, di “starci” in una storia così. Asper(ger)? semplice Stro(nzo)? poco importa. Si sceglie che nonostante tutto va bene così. Oppure si può decidere di tagliare, che Asper(ger) o semplice Stro(nzo) poco importa, non ne vale la pena. …Si sceglie noi stesse. Ma il risultato finale non cambia. Si soffre. Si soffre tanto. Storie così portano tanto dolore, forse troppo quale sia la decisione che si prende. Storie così andrebbero evitate come la peste. Ma del senno del poi son piene le fosse…(ti abbraccio) .

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...