Io & Coelho

Di Coelho ho letto tutti i libri, alcuni mi sono piaciuti, tanto da rileggerli e regalarli, altri li ho lasciati in sospeso.

Ecco alcune delle cose che ha imparato negli anni. E anche io.

– Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.E per questo, bisognerà che tu la perdoni.

Una persona può ferirmi una volta, anche due. Poi non potrà più farlo perché nella mia vita non ci sarà più .

– Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.

Succede. La speranza è che ci possa essere la maturità per recuperarla. Con pazienza.

– Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.

Dipende da quanto e come cambiano.

– Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noisiamo responsabili di noi stessi.

Sempre, di ciò che facciamo e di quello che diciamo.

– Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.

Persone straordinarie e generose.

– Che la pazienza richiede molta pratica.

E tanti Maalox!

– Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.

E persone a cui teniamo e lo dimostriamo in modo che non viene compreso.

– Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.

Concordo pienamente. Spesso giudichiamo superficialmente e frettolosamente.

  • Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto te stesso.

Uno può dare 100 e l’altro 1..ma quel 1 può valere 100.

  • Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.

Quanto è difficile..

– Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.

Riprendi in mano i cocci e continua ad andare avanti.

  • Forse Dio vuole che incontriamo un po’ di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.

Se si limitasse nel proporci quella sbagliata non sarebbe mica male.

  • Quando la porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.

Purtroppo perdiamo troppo tempo in attese e rimpianti.

– La miglior specie d’amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione maiavuta.

Sublime.

– E’ vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.

Da scriverselo come Post it.

– Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.

Ci vuole del tempo, ma meno di una vita.

– Non cercare le apparenze, possono ingannare.

Eccome!

– Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.

Batti il cinque!

– Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.

L’importante è che non sia un clown, ne ho il terrore!

– Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!

Se è notte fonda si incazza di brutto.

– Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilitàdi fare le cose che vuoi fare.

Fosse facile…

– Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.

Mi manca giusto un pó di dolcezza..

– Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.

Sarebbe bello se tutti lo facessero.

– Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.

Basta scavare a fondo? Una ruspa?

– Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori.

Ed anche per questo ci vuole una vita. Ma se ci sei riuscito tu, dopo essere stato internato due volte e fatto passare per pazzo. Allora c’è davvero speranza per tutti.

Annunci

37 pensieri riguardo “Io & Coelho

  1. Anche io ho letto praticamente tutto di Coelho. Tra i miei preferiti “Veronica decide di morire” e “Sulla sponda del fiume Petra mi sono seduta e ho pianto”. Tra quelli che mi sono piaciuti meno “La strega di Portobello”. Quando ero ragazzina avevo realizzato un cartellone con queste sue massime e l’avevo appeso nella mia camera!

    Liked by 2 people

  2. Avevi già notato che Santiago (l’autore del blog che ti linko qui sotto) usa la stessa immagine che utilizzi tu, nel suo blog? (o tu usi la stessa immagine sua… cavoli, non saprei se sia nato prima l’uovo o la gallina…).
    https://pescheroilmiomarlin.wordpress.com/
    Ho scritto qui perché del cammino di Santiago Coelho ne scrisse.
    Associazione mentale (quasi del tutto) inevitabile.
    Dopo anni di sue citazioni lette sul web, di video (da quello del Guerriero della Luce a quello intitolato Paulo Coelho – Sono come il fiume che scorre, pubblicato da Silvio Lorentini e recitato da una voce alquanto soave), finalmente mi son imbattuto recentemente ne L’Alchimista, e ho preso in prestito da mia sorella Sono come il fiume che scorre.
    Difficile etichettare il suo genere. Non che sia necessario, per amor del cielo.. Però, ho trovato in lui una sorta di saggia e sana speranzosa pazzia, che mi fa bene assorbire, una visione alquanto delirante ed ottimistica della vita, che segue uno splendido filo illogico, spesso condito con amore, narrata da una persona che evidentemente ha sofferto e sembra abbia scoperto come conviverci serenamente.
    Coelho, al pari di Alan Watts, credo sia uno dei maggiori responsabili (pensiero mio, naturalmente) di quel contributo all’attività che troppo spesso ignoriamo – chiamata pensiero – che è fulcro ed origine di ogni bene, o di ogni male.
    Bella la scelta di pensare, di osservare, di interpretare, come fan loro.
    E molto piacevole la tua comicità 😀

    Mi piace

    1. La foto viene da wordpress, quando scegli quale profilo usare…il mio blog è nato l’anno scorso ad aprile, non so il suo..
      Di Coelho ho amato, soprattutto, Veronika decide di morire e 11 Minuti.
      Grazie per i tuoi complimenti, se dovessi riscriverlo ora ci metterei più impegno…
      Hai tanto da dire, pensi di riaprirlo un giorno il blog?

      Mi piace

      1. Non so se riaprirlo il blog. Indubbiamente, il fatto che questo nick sia ancora qui, lo colgo come un segno.
        Prima di chiuderlo, ci ho pensato tanto. Lo stesso sto facendo ora. Le idee, come i pensieri a riguardo, sono pressoché infiniti.
        Non mancano le cose da scrivere. Si tratta sempre di scegliere.
        Non ti nascondo che, quando pensavo di chiuderlo, pensavo anche che mi sarebbe piaciuto riaprirne uno, questa volta però scritto a 4 mani, anziché 2. Un semplice pensiero, al momento.
        Appena finisco di leggere Baricco, mi sa che tornerò a qualcosa di Coelho. Sono incuriosito.

        Liked by 1 persona

        1. Ahahahahaha
          Mi dici, per piacere, che cosa hai messo alla fine della frase, che da qui vedo solo un quadratino bianco?
          (Ho iniziato Veronika non deve morire… Uhm, no, forse quella era Misery… Ad ogni modo, Coelho, ho iniziato a leggerlo qualche ora fa (e qualche minuto fa, è caduta una stella dal cielo…))

          Liked by 1 persona

        2. Forse hai ragione, era un asterisco.
          Da come hai scritto i nomi dei due scrittori, noto con piacere che le tue sinapsi viaggiano che è una meraviglia 😀
          No, non l’ho mica abbandonato il Baricco, Povero. L’ho finito. Non mi piace lasciare i libri a metà, nemmeno quelli che non mi piacciono. Non si sa mai che nel finale non ci possa essere una qualche sorpresa…

          Mi piace

        3. Affare fatto, vada per la bellissima.
          Cavoli, certo è che le coincidenze son poi bizzarre neh.
          Veronika decide di morire inizia con una data: l’11 novembre del 1997. Vent’anni fa…
          Prima coincidenza…
          Oltre che essere il compleanno della mia nipotina (anche se lei di anni ne ha compiuti 7), è il giorno nel quale risalgono i primi commenti condivisi qui,
          Seconda coincidenza…

          Liked by 1 persona

      2. Cavoli, che gran bel libro… Sicuramente, una delle più belle storie che abbia mai letto.
        Ecco cosa amo di quest’uomo. L’evidenza della sua sofferenza, unita al fatto che è colmo di speranza.

        Liked by 1 persona

  3. ahahahaha
    Buh!
    Se fosse vero che codesto blog nacque nel mese di aprile, ci sarebbe pure spazio per la terza coincidenza, ovvero che nel mese di aprile nacqui pure io (insieme naturalmente ad una serie innumerevole di altre persone, tra le quali l’altra nipote e via dicendo…).
    E invece, son andato ad informarmi, scoprendo così che questo spazio nacque esattamente il primo di marzo.
    Che è il compleanno di mia madre.
    Tutto a posto, possiam dormire sonni tranquilli 😀

    Liked by 1 persona

  4. Sì sì, sta bene. Nulla di cui lamentarsi. Grazie 🙂
    Mi ha spinto qui il commento che hai scritto sul blog di Soffio di Respiri, uno dei pochi che stavo ancora leggendo.
    Tra l’altro, se trovassi inopportuno, o invadente, o se in qualche modo non gradissi questo mio scrivere ogni tanto qui le mie scemenze, per favore, non hai che da farmelo notare. Mi raccomando 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...